September 12, 2019

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

PADMASANA – LA POSIZIONE DEL LOTO

September 6, 2017

 

 

 

Padma significa loto.

E’ una posizione semplice, benchè non sia così immediata per chi ha problemi alle ginocchia e alle anche. Esistono delle varianti per agevolare il praticante senza demotivarlo.

Ci si siede in posizione dandasana (del bastone- gambe allungate in avanti e colonna vertebrale eretta), si piega la gamba destra appoggiando il piede sulla coscia sinistra fino all’inguine. Le dita del piede sporgono oltre la coscia.

Si piega la gamba sinistra e, con l’aiuto delle mani, si appoggia il piede sinistro sulla coscia destra, in modo che tocchi l’inguine. Si eleva la colonna, si sollevano i fianchi e si allarga il torace. Se le ginocchia non toccano il pavimento è utile mettere dei cuscini, oppure se si è in difficoltà si può iniziare a prendere la posizione del mezzo loto ARDA PADMASANA,  lasciando la gamba destra sotto la coscia sinistra e portare solo il piede sinistro sulla coscia destra.

Questa asana è utilissima per il controllo del respiro, per la concentrazione e la meditazione.  Spesso durante la meditazione le mani possono essere appoggiate sulle ginocchia in cin-mudra (indice e pollice uniti) oppure al centro delle pelvi una sopra l’altra con i pollici uniti per formare un cerchio. Entrambi i mudra (asana delle mani) simboleggiano l’energia universale che entra in contatto con il nostro sè.

Il corpo rimane tranquillo, la mente calma, sveglia e attenta, condizione perfetta per la concentrazione e la meditazione.  Questa posizione è molto utile in caso di reumatismi alle ginocchia e alle caviglie. Migliora la circolazione nella regione pelvica e allieva il dolore nella parte lombare.

Le posture dello yoga non solo agiscono in modo terapeutico sul nostro corpo e sistema nervoso, ma anche sulla nostra mente e sulla nostra consapevolezza. Rimanere, stare, all’interno di un’asana è un momento di ascolto non solo del proprio corpo ma  di tutto il nostro essere, nella sua interezza e vastità. Impariamo a respirare e ad ascoltare il nostro corpo che ci manda segnali, impariamo ad amarci e non giudicarci.

Pratichiamo yoga! Namastè

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2017 by Sadhana Yoga Studio