© 2017 by Sadhana Yoga Studio

September 12, 2019

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Spondilolistesi

December 5, 2017

Oggi , in questo articolo, rispondo al sms di Alice, in cui mi viene chiesto un consiglio. Alice scrive: “Mio marito ha un forte dolore alla zona lombare perché ha un problema alla colonna vertebrale, la spondilolistesi, e quando fa uno sforzo la parte lombare si infiamma e si irrigidisce, sino ad avere problemi di deambulazione. Quali posizioni yoga possono aiutarlo?”

 

Premetto che non sono un medico per cui, in primis, consiglio al marito di Alice di farsi seguire da un professionista esperto per un trattamento mirato.

 

Ecco in breve di cosa si tratta. La spondilolistesi è una condizione patologica caratterizzata dallo scivolamento di una vertebra su un’altra, può essere congenita, degenerativa, post-chirurgica, traumatica e istmica.

La spondilolistesi  istmica è causata dalla rottura dell’istmo (l'istmo è la parte posteriore delle vertebre lombari). E’ tipica delle vertebre L5-S1 oppure L4-L5 e sembra presentarsi  con maggiore frequenza negli sportivi che hanno condotto attività stressanti di sollevamento pesi, football americano, tennis e pallavolo. 

La prima precauzione da adottare in questi casi è di astenersi da lavori particolarmente faticosi a carico della colonna vertebrale o da attività sportive che possano danneggiare o infiammare ulteriormente la zona lombare.

 

 

Vi sono molteplici asana che possono rendere più elastica la parte lombare senza stressarla. E’ importante la ricerca dell’equilibrio sull’asse centrale per una postura corretta; per questo tipo di lavoro propongo posizioni in piedi di estensione e radicamento come Tadasana (la Montagna), Utthita Trikonasana (triangolo), itthita parsvakonasana. Nella sequenza è importante alternare  posizioni di equilibrio come vrkasana (l’albero).

Inoltre,  è utile un lavoro mirato a rinforzare i muscoli stabilizzatori della colonna, quelli dei glutei, gli  addominali e non meno importanti, i muscoli delle gambe.

Per potenziare le fasce addominali consiglio posizioni come: chaturanga, dandasana e utpluti dandasana.

Virabhadrasana A e B (il guerriero) per donare stabilità ed equilibrio, rafforzare i muscoli delle gambe e tonificare l’addome.

Posizione ottima per tonificare la parte lombare della colonna vertebrale è Ardha Candrasana.

Non sono indicate posizioni di torsione e inarcamenti.

 

Sconsiglio vivamente ad un neofita, con questo tipo di patologia, l’esecuzione di queste e altre posizioni senza l’attenta osservazione e guida di un esperto insegnante di yoga informato sulla patologia.

Invito pertanto il marito di Alice e chiunque avesse voglia di ritrovare benessere di cercare la scuola yoga più vicina a casa o al lavoro!!!!

 

Ringrazio Alice per la domanda.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici