September 12, 2019

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Donne che fanno uso di yoga

Donne, sono una donna di 45 anni, quasi 46, ho tre figli e un divorzio non semplice sulle spalle. Ora, il mio lavoro è insegnare yoga, forse più che insegnare yogasana è cercare, umilmente, di portare nel cuore e nella mente delle persone un po' di luce, calma e serenità. Donne,  non sono un’ accanita femminista, mi sono dedicata totalmente alla famiglia per un  periodo piuttosto lungo,  rinunciando al mio lavoro e alla mia carriera, quando ero agente immobiliare. Ho continuato a seguire le mie passioni compatibilmente agli impegni familiari, ho fatto del mio meglio. La mia vita si è ribaltata ad un certo punto,  mi sono ritrovata a fare i conti con me stessa e non solo. Momenti bui, tanti, difficoltà enormi, paura immensa. Paura di non riuscire ad andare avanti, di non farcela, di soccombere e cadere inevitabilmente nel baratro. Credo che noi donne possiamo, nonostante mille ostacoli, nonostante ancora mille pregiudizi sociali, ingiustizie lavorative e donne che si accaniscono contro altre donne, poter uscire allo scoperto e aprire quel varco per realizzare il meglio di noi.

 

Pannolini da cambiare, cene da preparare, spese da fare,  inserimenti alla scuola materna. E poi colloqui con gli insegnanti, forse logopedista, forse note disciplinari. E poi con chi vai al cinema, rientra alla tal ora, prendi un taxi con le amiche. Notti trascorse a vegliare sul neonato, poi sul bambino, sull’ adolescente e poi e poi ancora... Donne, madri, lavoratrici, figlie, nipoti, nonne,  sorelle, amiche, fidanzate, cognate e nuore e donne single che ogni giorno scelgono coraggiosamente l’indipendenza, specialmente emotiva. Ma adesso fermati, respira e sappi che da qualche parte,  vicino a te, qualcun’altra si sente come te, sola a provare ad affrontare la giornata cercando di fare del suo meglio.

 

La pratica dello yoga aiuta in tutto ciò a fermarsi ed ad assaporare la nostra natura interiore, alla scoperta delle tantissime risorse dentro di noi  per stare bene con sé stessi e con gli altri, per affrontare gli imprevisti giornalieri con maggiore distacco e lasciando andare ciò che non serve, rabbia,  rancori, tristezza. Ascolta il respiro entrando in connessione con esso, muovi il corpo e  ascolta il tuo silenzio lasciando scorrere tutti i pensieri senza soffermarti su uno in particolare. Respira aria nuova, aria di trasformazione, aria di serenità. Imparerai a dare priorità alle cose realmente importanti, imparerai ad essere felice e ringraziare, imparerai ad amarti per ciò che sei, imparerai a determinare le   aree di te stesso  su cui vuoi innescare un cambiamento. Con lucidità e fermezza.  Con determinazione e sicurezza. Ringrazia per ciò che ti si presenta sulla strada e affronta ogni giorno con un pò più  di consapevolezza, con gli occhi di chi sperimenta nuove prospettive e forse, con più leggerezza nel cuore. Ringrazia e vai avanti.

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici