© 2017 by Sadhana Yoga Studio

September 12, 2019

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

I chakra: centri di energia

Il termine Chakra in sanscrito significa “ruota”, vortice di energia.

Nelle sacre scritture sono menzionati più 88.000 chakra , sono di piccole dimensioni e si trovano sotto la pianta dei piedi, nei palmi delle mani, nella zona del collo e della milza. Ma ve ne sono 7 principali, ognuno dei quali collocato in un punto preciso del nostro corpo. Ognuno di essi ha una funzione specifica nel nostro sistema energetico, nella nostra personalità, nel nostro vivere quotidiano. Sono 7 come i giorni della settimana, i punti di intersezione del simbolo del Reiki Choku Rei, 7 come le note musicali, 7 come i colori dell’arcobaleno. Il sistema dei chakra è una profonda rappresentazione dell’Universo.

La sistemazione dei nostri chakra è la struttura organizzativa che ci creiamo per affrontare il mondo. Essi sono collocati lungo la nostra colonna vertebrale astrale.

 I suoi sette colori rappresentano le modalità vibratorie dell’esistenza umana correlate ai sette chakra della tradizione yogica indiana.

La filosofia yoga descrive la Dea serpente, Kundalini, come colei che rappresenta la forza vitale evolutiva all’interno di ciascuno. Essa si desta dal sonno e attraversa danzando ciascun chakra, ripristinando l’arcobaleno  come un ponte metafisico tra la materia e la coscienza (Shiva e Shakti).

Nel nostro viaggio lungo la vita, i chakra  sono le ruote che conducono il veicolo del Sè lungo la nostra ricerca evolutiva, attraverso il Ponte dell’Arcobaleno, per reclamare ancora una volta la nostra natura divina.

 

I 7 chakra sono:

Muladhara Il chakra della radice (mula) ed è posizionato tra l’ano e il perineo, è di colore rosso.

Svadhisthana , il suo significato è dolcezza. E’ collocato davanti ai genitali ed è di colore arancio

Manipura situato poco sotto l’ombelico, la città dei gioielli (questo il significato in sanscrito) è di colore giallo.

Anahata , il chakra del cuore, non colpito. E’ posto al centro del petto ed è verde.

Vishuddha il suo nome completo è Vishuddikaya Chakra dal sanscrito Shuddi, purificare. La ruota di energia situata nella gola è di colore blu.

Ajina il Maestro interiore, in sanscrito il suo significato è obbedire, conoscere. Il suo colore è indaco e si trova tra le sopracciglia. Il terzo occhio.

Sahasrara il petalo dai mille colori. Il chakra situato sulla parte superiore del capo. Esso è il canale di connessione del nostro Sè con l energia universale.

 

Ogni chakra non solo ha un colore, un significato, un suono che lo identifica, ma ogni vortice di energia ha una prerogativa, rappresenta una parte del carattere e un organo vitale. L’equilibrio tra di essi è fondamentale non solo per il nostro benessere psicofisico ma anche energetico. Attraverso la pratica dello yoga i chakra vengono stimolati ed energizzati oppure riequilibrati. Il nostro corpo è in grado, mediante la pratica, di riassettare i punti di energia secondo il nostro fabbisogno. Il nostro corpo è un meccanismo meraviglioso!

"I sistemi dei chakra sono giusto questo: modelli della realtà pensati per assistere il tāntrika nel suo travagliato percorso interiore dal Molteplice all’Uno."    Georg Feuerstein

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici